Arredo news/
Guida al papillon, quale scegliere, quando indossarlo e perchè scegliere il legno

Guida al papillon, quale scegliere, quando indossarlo e perchè scegliere il legno

Come indossare il papillon e in quali occasioni

Sono oggi a spiegarti come indossare il papillon legno, in quali occasioni e come abbinarlo. Verrai a conoscenza di tutto ciò cheti occorre sapere sugli abbinamenti della cravatta a farfalla, su quali acquistare e su come e quando portare al collo il farfallino.

Puo infatti esso essere chiamato in tanti modi. Papillon, cravattino, cravatta a farfalla, farfallino… ma  di fatto la sostanza è quella. Un “fiocco” legato al collo, sotto il colletto della camicia.

Inizierei dal principio, tornando un po’ indietro nella storia, a cominciare dalle sue origini. Il papillon infatti vanta una storia piuttosto lunga: le sue origini risalgono alla Guerra dei Trent’anni del XVII secolo, quando i mercenari croati indossavano una sorta di foulard annodato al collo a fiocco, per tenere chiuso il colletto della camicia.

Ebbe poi un vero e proprio boom, sopratutto in Francia da cui deriva il nome papillon utilizzato anche in italiano. È soprattutto nell’Ottocento che il papillon si impone come accessorio, perlopiù maschile.

Ovviamente nel tempo ha subito alcuni cambiamenti, ma non esageratamente. Ciò che portiamo al collo oggi è  molto simile a quelli usati due secoli fa, anche se all’epoca si trattava di fasce di tessuto più sottili, mentre oggi il papillon è decisamente più “alto” e di qualsiasi materiale. 

Ciò che però ha permesso e decretato il successo del papillon è stato il suo accostamento allo smoking, abito classico che spopolò nel periodo di fine dell’Ottocento. Fu Pierre Lorillard Nel 1886 che elaborò un abito formale con papillon da indossare al Tuxedo Club per un ballo elegante. Ancora oggi, non a caso, lo smoking è chiamato “tuxedo” nei paesi anglosassoni. E ancora oggi lo smoking si indossa sempre e SOLO, rigorosamente, con il papillon.

La verità dei fatti ci convince che il papillon non ha mai subito alcun tipo di declino: certo, come tutti gli accessori incontra periodi di voga e periodi in cui magari sembra nascondersi,ma il papillon non è mai stato realmente dimenticato, e rimane ancora oggi uno degli accessori imprescindibili di un vero uomo elegante.

Quando dobbiamo veramente indossare il papillon?


Il papillon, fondamentalmente, dovrebbe risultare la prima vera scelta di stile quasi "obbligata" direi per un evento formale di sera.

Risulta inoltre, l'unica scelta possibile se andiamo a vestire uno smoking classico. Non esiste smoking senza papillon. Quindi non va bene lo smoking senza cravattino, né con la cravatta normale, né tantomeno con l’Ascot. Lo smoking deve avere il papillon, per migliorare il sex appeal.

Tuttavia, se il papillon è l’alternativa più formale se indossato di sera a un evento particolarmente esclusivo, quando viene indossato durante il giorno, magari in un ambiente buisness risulta in realtà meno formale della cravatta semplice.

Papillon legno da uomo

Ripeto: il papillon indossato di giorno, magari per un appuntamento di lavoro, è meno formale di una cravatta. 

Di per sé questo non è certo un problema. Non è che tu debba indossare il papillon solo a serate formali o a eventi esclusivi come una prima alla Scala di Milano. 

In realtà il papillon è apprezzato soprattutto dai giovani, che lo declinano in mille occasioni e modi diversi. Non so vi descrivo un'immagine con un ragazzo quasi sbarbato, sulla ventina magari, con la camicia e il papillon colorato, senza giacca, e con un paio di jeans. Non dico che sia la la scelta più elegante, ma di certo non pecca di stile... insomma, il papillon è un must che non ha età, ne contesto.


 

Come abbinare il Papillon Legno?

Abbina un papillon di legno molto decorato con una camicia a tinta unita, mentre nell'opposto cerca di indossare una camicia a fantasia con un papillon legno a tinta unita

L'importante è creare un contrasto, sia esso di colore, di decoro, o d'immagine. Il papillon legno deve essere in contrasto con la camicia, deve spiccare e deve risaltare. Inoltre un papillon di legno tende a essere un po’ vistoso e ad attirare molto l’attenzione, quindi esagerare con il risalto non va bene e si rischia di cadere nel ridicolo.

 

Quale papillon indossare?

Ti aiuto io, anche in questo caso. Scegli Mastrofiore. Non sto facendo pubblicità, non me ne converrebbe e non voglio condizionare la scelta e lo stile di nessuno, ma una gamma di papillon legno così curati, dettagliati, e soprattutto Artigianali, non si trova da nessun'altra parte a questi livelli (e con prezzi non esagerati vista la qualità tra l'altro). Almeno per me, è lui il mio venditore di Fiducia.

In rovere, noce nazionale, acacia, lavorati per una vesione Spazzolata o perchè no a tinta unita. Un must per feste, occasioni eleganti o per un tocco di originalità in più nell'abbigliamento di tutti i giorni. Sono i papillon di legno, la versione a farfalla della classica cravatta, protagonisti della nuova linea di accessori realizzati a Civita Castellana da Mastro Fiore in persona.

Una tradizione nella lavorazione del legno piu che secolare. Infatti nella bottega di Mastrofiore, il legno si lavora da ben 5 generazioni, con un' esperienza che si tramanda da padre in figlio, da nonno a nipote fin dal lontano 1888

Pezzi unici realizzati su misura e con una cura maniacale per i dettagli. Nella bottega di Mastrofiore, non solo mobili, insomma. 

 

 

 

 

 

2019 la bottega di Mastro Fiore | P. IVA/Vat 01381750569 | Tutti i diritti riservati
Torna su